Territorio UNESCO

Siamo a La Morra, nel cuore delle Langhe, a circa 500 metri s.l.m.
Questa zona è dal 2014 iscritta nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO.
I nostri vigneti e la nostra azienda sono situati in cru storici delle Langhe,
nei comuni di La Morra, Barolo, Monforte d’Alba e Barbaresco.

La “Langa del Barolo”

Segnatamente l’area del Barolo si colloca nell’estremo lembo nord-occidentale del sistema collinare delle Langhe. In particolare si tratta di un’estensione di 3.051 ettari di territori che sono il fulcro della produzione del vino omonimo.

Il Barolo si ottiene dal vitigno Nebbiolo, come conseguenza di un lungo periodo di affinamento in botti di legno.
I comuni della “Langa del Barolo”, in sintesi le aree comunali che possono avvalersi delle qualità necessarie alla coltivazione del vitigno Nebbiolo sono undici: Barolo, Castiglione Falletto, Diano d’Alba, La Morra, Monforte d’Alba, Novello, Serralunga d’Alba, Roddi, Verduno, Cherasco e Grinzane Cavour.

Le Cantine Dosio si trovano nel comune di La Morra, regione Serradenari, a 500 metri circa sul livello del mare.
Il pregio internazionale del vino Barolo non si lega esclusivamente all’unicità del suo ciclo produttivo, ma discende anche da una lunga tradizione storica che gli valse, nel corso del XIX secolo, il titolo di ambasciatore della Casa Reale dei Savoia nelle corti d’Europa.

MGA

Brevemente, la Menzione Geografica Aggiuntiva (MGA), definisce un territorio delimitato, all’interno di una zona più ampia, nel quale è coltivato un vigneto. In particolare è il concetto di territorio che in Francia viene chiamato “Cru”.

Ad esempio la maggior parte dei nostri vigneti, come anche l’azienda stessa, si trovano nel cuore della MGA Serradenari, a quasi 500 metri di altitudine, il punto più alto di tutta la denominazione del Barolo.
In realtà questa posizione assicura la giusta ventilazione e temperatura ai vitigni, nonostante la tendenza all’innalzamento della temperatura degli ultimi anni a causa del riscaldamento globale.
Concludendo: l’escursione termica facilita una buona concentrazione di sostanze aromatiche favorendo quindi il giusto sviluppo dei tannini più nobili e delicati, essenziali per produrre un grande Barolo.

Alcune vigne di proprietà delle Cantine Dosio si trovano inoltre nella MGA Fossati e Bussia Cru importanti perché intimamente legati alla storia stessa del territorio e della cantina: il Barolo Dosio Fossati fu infatti il primo a fregiarsi di questo nome, nell’ormai lontano 1986. Zona più calda, dal suolo calcareo, produce un Barolo più nervoso da giovane, ma che nel tempo assume caratteristiche eccezionali.

Vieni a trovarci in cantina

Non solo vino, ma un vero e proprio percorso di conoscenza.
Un’esperienza che inizia in vigna, prosegue in cantina e si conclude con la degustazione dei nostri vini.

Menu